• lubiana con bambini
    Destinazioni

    Lubiana con i bambini

    Lubiana con i bambini, dritte e consigli per il vostro viaggio nella capitale slovena   Lubiana è stata la prima tappa del nostro road trip nei Balcani in macchina, un po’ perché era la prima grande città passato il confine italiano, un po’ perché tutti ce ne avevano parlato benissimo prima di partire. E possiamo dire che avevano ragione! Grande città in realtà è un eufemismo, dato che è fra le capitali europee più piccole, con poco meno di 300mila abitanti. Proprio per questo motivo però Lubiana è una meta perfetta per un weekend in famiglia,  magari come primo viaggio con i vostri bambini, perché come diciamo sempre diventando genitori non bisogna rinunciare a viaggiare.     Quando andare a Lubiana   Il periodo migliore per andare a Lubiana è sicuramente l’estate: le giornate si allungano, il sole vi riscalda e soprattutto evitate le gelate invernali slovene. Noi ci siamo stati in pieno luglio, e pur facendo molto caldo, siamo riusciti a visitarla senza problemi. Questo perché Lubiana è una città molto verde, con molti alberi, adagiata lungo il fiume Ljubljanica, quindi non è difficile trovare un posticino all’ombra dove rinfrescarsi.     Dove dormire a Lubiana con bambini Anche se per una sola notte, noi cerchiamo sempre di dormire in appartamento in viaggio. Questo perché preferiamo avere più spazio rispetto ad una camera di albergo, ma anche per avere la possibilità di pranzare o cenare in casa, risparmiando qualcosina. Vi consigliamo senza dubbio il Gami Ex-Factory Lofts, una serie di mini appartamenti ricavati da un’enorme edificio che un tempo era una fabbrica di tabacco. L’ingresso potrebbe spaventarvi, per delle reminiscenze vagamente da Unione Sovietica, ma a noi ha affascinato un sacco. Abbiamo addirittura scelto un appartamento con la sauna ad un prezzo veramente eccezionale.     Come muoversi a…

  • mostar con bambini in spiaggia
    Destinazioni

    Cosa vedere a Mostar con bambini

    Durante il nostro on the road nei Balcani, ci siamo letteralmente innamorati della Bosnia. Una terra splendida, ancora troppo poco presa in considerazione da chi viaggia, ma che dovreste sicuramente considerare per uno dei vostri prossimi viaggi. Oltre a Sarajevo, una tappa obbligata durante il vostro viaggio è senza dubbio la città di Mostar. In questo articolo troverete tutto quello che vi serve per visitare Mostar con i bambini.     QUANDO ANDARE A MOSTAR Mostar è una delle città più calde della Bosnia-Herzegovina. Noi siamo arrivati qui circa a mezzogiorno, a metà luglio, ed era un forno. Il consiglio quindi è di pianificare la visita di Mostar con i bambini nel tardo pomeriggio se ci andrete in estate. Ancora meglio invece, organizzare il viaggio in Bosnia all’inizio verso fine primavera, inizio estate.   DOVE DORMIRE A MOSTAR Nonostante non sia una grandissima città, Mostar con poco più di 100mila abitanti, è una delle città più visitate di tutta la nazione. Prenotando con un po’ di anticipo comunque non avrete problemi a trovare un posto in cui dormire. Vi consigliamo assolutamente l’appartamento in cui siamo stati, spazioso, pulito, economico ed in pieno centro. Eccolo qui. In generale dormire a Mostar, o meglio dormire in Bosnia, è sempre particolarmente economico.       COME MUOVERSI A MOSTAR Se Sarajevo è caotica, Mostar la supera. Il centro si sviluppa attorno allo Stari Most, il ponte vecchio simbolo della città, da cui si sviluppa un labirinto di strade e vicoli, quasi tutti pedonali e sempre molto affollati. La scelta migliore quindi è parcheggiare la macchina e visitare la città a piedi, dato che i punti di interesse sono tutti comodi e facili da raggiungere.   Per questo motivo diventa importante scegliere un albergo o un appartamento che abbia il parcheggio. Una volta parcheggiata…

  • sarajevo con bambini
    Destinazioni

    Sarajevo con bambini: come organizzare il viaggio

    Quando abbiamo organizzato il nostro tour dei Balcani, una delle tappa imprescindibili era sicuramente Sarajevo. Erano anni che volevamo visitarla, affascinati anche dal film Venuto al mondo tratto dall’omonimo libro di Margaret Mazzantini, e finalmente quest’anno abbiamo realizzato questo sogno. Potrebbe sembrarvi una città poco adatta ad un viaggio in famiglia, ma in questo articolo vi portiamo con noi a scoprire come visitare Sarajevo con bambini. E come noi, ve ne innamorerete.     SARAJEVO, L’IMPATTO CON LA CITTÀ   Siamo arrivati a Sarajevo in van, un pomeriggio di luglio, dopo aver attraversato una parte della meravigliosa Bosnia (andateci, è uno dei posti più sottovalutati che abbiamo visitato in questi anni di viaggi) e l’impatto è stato davvero forte. Intanto lo è stato a livello visivo. Non ci aspettavamo una città così influenzata dalla dominazione Ottomana, come si può vedere soprattutto nel quartiere storico di Bascarsija. Se qualcuno vi avesse bendato gli occhi e portato qui, senza rivelarvi la destinazione, siamo convinti che pochi di voi avrebbero detto di trovarsi in una capitale europea. Ma quello che più ci ha colpiti, è l’energia che Sarajevo sprigiona. Una sensazione che abbiamo provato poche altre volte durante i nostri viaggi. Sarajevo è una città dove Ovest ed Est si incontrano, una città dove riescono a convivere quattro religioni diverse, una città dove nel bene e nel male si è scritta la Storia. Sarajevo ha un fascino magnetico, è inevitabile rimanerne attratti.   SARAJEVO CON BAMBINI: QUANDO ANDARE   Sarajevo è senza dubbio una città molto calda e visitarla a luglio come abbiamo fatto noi, potrebbe risultare abbastanza impegnativo in particolare nelle ore più calde. Se avete bimbi piccoli quindi suggeriamo di andarci tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate.   DOVE DORMIRE A SARAJEVO   Pur essendo una capitale, non immaginatevi…