bambini-ibiza-spiaggia
Destinazioni

Ibiza con bambini: una vera scoperta

“Dove andate quest’anno in vacanza?”

“A Ibiza.”

Occhi sbarrati e facce perplesse. La maggior parte delle persone con cui parlavamo questa estate reagiva così quando dicevamo che saremo andati ad Ibiza con i bambini questa estate.

Nell’immaginario comune Ibiza significa discoteche, divertimento e trasgressione. Una delle mete più gettonate per festeggiare la maturità durante una settimana di bagordi in cui il mare nemmeno lo si vedeva. Eppure, complice il trasloco, quando ci siamo ritrovati a cercare una soluzione last minute per il nostro consueto viaggio estivo, abbiamo scelto Ibiza.

Quindi, eccoci qui, a raccontarvi come Ibiza con bambini sia un’ottima e sorprendente scelta.

 

bambini-ibiza
Esplorando Ivissa, la città vecchia

 

Come raggiungere Ibiza

 

L’isola è ben servita con voli diretti dai grandi aeroporti italiani. Noi potevamo scegliere sia Easyjet che Ryanair per raggiungerla, da Venezia. Abbiamo preferito Easyjet, perché aveva degli orari di partenza e arrivo perfetti per chi vola con i bambini.

 

 Uno dei punti di forza di questa destinazione è il prezzo dei voli. Noi, pur prenotando poco più di un mese prima, abbiamo trovato dei prezzi davvero economici.

 

ibiza-con-bambini
Anche senza il sole, ad Ibiza ci si diverte!

 

 

Come muoversi a Ibiza

 

La soluzione ideale per spostarsi a Ibiza è noleggiare una macchina. Pur non essendo grandissima, a nostro parere è necessaria per apprezzare al meglio l’isola. Le alternative sono i mezzi pubblici, ma con i bambini è decisamente una soluzione scomoda. Mentre se siete in coppia potreste valutare il motorino.

Per noleggiare l’auto a Ibiza avrete l’imbarazzo della scelta, fra compagnie locali e le classiche come Hertz, Europe o Avis. Suggeriamo di noleggiare l’auto qualche mese prima della partenza, sopratutto nei periodi caldi come agosto e di affidarsi alle compagnie più conosciute.

Noi abbiamo scelto Centauro, prezzo ottimo e nessuna sorpresa.

 

 Mentre studiavo il nostro itinerario ho trovato molti avvertimenti sulla difficoltà di parcheggiare una volta arrivati in spiaggia. Questo è vero, ma solo se si viaggia con ritmi da discoteca. Se come noi, raggiungerete la spiaggia di prima mattina, il parcheggio sarà completamente deserto.

 

 I seggiolini per l’auto costano un occhio nella testa con tutti gli autonoleggi. Pensate che avremmo pagato circa 70 euro di noleggio, per una settimana. In pratica a quel prezzo, un seggiolino lo si poteva comprare. Abbiamo quindi preferito imbarcare in aereo i nostri seggiolini, gratuitamente.

 

spiaggia-ibiza-bambini
La spiaggia tutta per noi, di prima mattina

 

 

Dove dormire a Ibiza con bambini

 

La scelta nel posto in cui dormire a Ibiza con i bambini è quasi fondamentale per godersi al meglio la vacanza. Ovviamente dipende da ciò che uno cerca, ma il nostro consiglio se si viaggia in famiglia è di evitare le zone della movida, in particolare ad Agosto. Quindi evitare senza dubbio Playa d’en Bossa e Sant Antoni de Portmany. Anche il centro storico di Ivissa, pur essendo meraviglioso, la sconsigliamo con i bambini.

Le zone migliori per dormire a Ibiza con i bambini quindi a parer nostro sono leggermente fuori queste località, ma allo stesso tempo comode per visitare l’isola. Cercate quindi alberghi o appartamenti nella zona di Santa Eulària des Riu, Es Canar oppure leggermente più fuori mano, a nord, Portinatx.

Noi abbiamo scelto Es Canar: un piccolo, ma fornito centro senza particolari pregi, ma comodo per spostarci ogni giorno. La scelta è ricaduta su una stanza/appartamento nell’Azuline Hotel Atlantic. Economico, ma per un quattro stelle ci aspettavamo qualcosa in più.

Come detto quest’anno eravamo molto in ritardo nelle prenotazioni e ci siamo dovuti adattare, ma ecco non lo consiglierei per dormire a Ibiza in famiglia.

 

es-canar-paese
Il piccolo porticciolo di Es Canar

 

Cosa fare a Ibiza con bambini

 

Chiaramente il motivo principale per venire a Ibiza è il mare. Troverete spiagge bianche e acqua cristallina, da far girare la testa, ma scriveremo un articolo specifico per le migliori spiagge di Ibiza per bambini.

Qui invece parleremo di come Ibiza offra anche molto altro oltre la vita da spiaggia, per bambini e non.

 

 Visitare Dalt Vila

La città vecchia di Ibiza, con le sue splendide mura. Patrimonio Unesco dal 1999, la città alta è un mix delle culture e popolazioni diverse che hanno abitato l’isola: fenici, cartaginesi, romani, musulmani fino alla conquista catalana. Entrate dalla Portal de ses Taules e arrampicatevi fra le vie del centro, tutte vi condurranno alla sua sommità dove potete godere di una bellissima vista sul mare.

Il migliore orario per visitare Dalt Vila è il primo pomeriggio, quando la maggior parte dei turisti è in spiaggia. Non temete il sole perché è in gran parte all’ombra e sempre ventilato. Indossate delle comode scarpe da ginnastica e godetevi quasi in solitudine la città. Non ve ne pentirete.

 

 Suggeriamo di parcheggiare al Parking Es Pratet. Un ampio parcheggio a pagamento vicino al porto, comodo per visitare la città.

 

s'escalinata-ivissa
S’Escalinata, Dalt Vila

 

Mercato Hippie di Punta Arabi

A pochi passi da Es Canar, ogni mercoledì dalle 10 alle 20. Alla fine degli anni Sessanta, iniziano ad arrivare sull’isola i primi hippie. Sono ragazzi americani che sfuggono al Vietnam, inglesi e tedeschi partiti per girare l’Europa. Ma una volta scoperta Ibiza, non si sposteranno più. Per assaporare ciò che rimane della comunità hippie non c’è modo migliore di visitare il coloratissimo mercato di Punta Arabi. Lavorazione del cuoio, dipinti, vestiti fatti a mano, collanine e braccialetti. Colori, profumi e sensazioni che vi faranno sognare di essere dei figli dei fiori. Troverete anche un’area dedicata ai bambini con trucchi, treccine e colori.

 

Arrivate all’orario di apertura per godere di qualche ora per esplorare il mercato in tranquillità. Pranzate seduti su un tavolino da picnic al centro del mercato, scegliendo il food truck che vi ispira di più. Dopo pranzo il mercato diventa invivibile!

 

bambini-punta-arabi
Mercato hippie di Punta Arabi

 

Vedere il tramonto

 

Vedere il tramonto a Ibiza è una di quelle esperienze da non perdere, uno di quei momenti che più vi resteranno impressi del viaggio. Il fascino del tramonto è indiscutibile in qualsiasi parte del mondo, ma qui due luoghi in particolare hanno qualcosa di magico. Letteralmente. Il primo posto per vedere il tramonto a Ibiza è forse quello più famoso: Es Vedrà.

Es Vedrà è una piccola e disabitata isola rocciosa a pochi chilometri dalla costa. Ogni sera al calar del sole, un centinaio di persone si riuniscono sulla scogliera vicino la Torre des Savinar per assistere allo spettacolo del sole che tramonta sul mare. Nè le parole né le fotografie possono raccontare quello che abbiamo visto e nonostante Achille e Augusto fossero gli unici bambini presenti, è stata una bellissima esperienza anche per loro. Senza dubbio fra le cose da fare a Ibiza con bambini, ne parleremo più dettagliatamente in un articolo a parte.

 

es-vedra-tramonto
Il tramonto a Es Vedrà

 

Il secondo posto per ammirare il tramonto a Ibiza è invece una spiaggia. Ogni domenica sera, a Benirras si riunisce parte della comunità hippie per il saluto al sole. Non un semplice ritrovo, ma un vero e proprio rito, scandito dal ritmo dei tamburi e da balli sempre più coinvolgenti, che accompagnano il sole dietro l’orizzonte.

 

Abbiamo dovuto rinunciare ai tamburi di Benirras in quanto la spiaggia era chiusa a causa della pandemia. Purtroppo però non c’è modo di scoprirlo se non una volta arrivati proprio in prossimità della spiaggia stessa. Consigliamo quindi di preparare un piano B nei paraggi.

 

Ibiza con bambini: vi abbiamo convinto?

 

bambini-ibiza-pioggia
E se piove? Si scopre qualche paesino dell’entroterra

 

Ibiza ci ha stupito, senza dubbio. Partite senza pregiudizi e datele una possibilità, non ve ne pentirete. Anzi scoprirete un’isola unica, dove famiglie, coppie e amici di ogni età, troveranno la loro dimensione.

Se la state valutando come meta del vostro prossimo viaggio e avete dei dubbi, scriveteci. Se invece siete indecisi su quale isola delle Baleari visitare, qui trovate il nostro articolo su Minorca.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: