portogallo on the road con bambini
Destinazioni

Portogallo con bambini on the road

Il nostro viaggio ideale è senza dubbio l’on the road. Da troppo tempo non ne facevamo uno e quest’anno abbiamo deciso che sarebbe stato l’anno giusto per ricominciare. Achille ormai è un ometto di 6 anni, mentre Augusto ne ha 4, ma viaggia da quando ha 5 mesi. Quindi eccoci pronti per raccontarvi come organizzare un viaggio in Portogallo con bambini, ovviamente on the road.

Se state cercando un viaggio fatto di spiagge rilassanti, lettini, sole e ombrellone però, siete nel posto sbagliato. Abbiamo cercato di assaporare l’essenza del Portogallo, o meglio del sud del Portogallo, visitando l’Algarve. Non solo le bellissime spiagge, ma anche i paesini più autentici. Non solo le località di mare, ma anche un po’ di entroterra.

Siete pronti a partire?

 

bambini portogallo on the road
Camminando per le vie di Lagos

 

VOLO

 

Il consiglio è sempre quello di prenotare con anticipo, perché il Portogallo è sempre più una meta molto gettonata, sia dai turisti che dai tanti nomadi digitali che si stanno trasferendo lì. Avete due possibilità: atterrare a Lisbona oppure volare direttamente su Faro, dove si trova l’unico aeroporto dell’Algarve. La prima opzione è sicuramente più economica e se non l’avete mai visitata, vedere Lisbona è sempre una buona idea.

Noi abbiamo volato su Lisbona perché siamo andati a trovare degli amici, per poi spostarci in auto verso sud.

 

 

NOLEGGIARE L’AUTO IN PORTOGALLO

 

Noleggiare l’auto è assolutamente indispensabile per il vostro on the road in Portogallo con bambini. L’offerta è ampia, ma anche la domanda non scherza, quindi mettetela come priorità mentre organizzate il viaggio.

Mentre cercavamo fra noleggi classici (Hertz, Europacar, Avis ecc.) e i broker che usiamo solitamente come Rentalcars, siamo quasi svenuti per il costo del noleggio. Non ci siamo persi d’animo e vi diamo questo super consiglio che ci ha salvato la vita, o meglio il portafoglio!

Noleggiate la macchina presso agenzie locali, portoghesi. Hanno prezzi molto concorrenziali, ma anche meno automobili a disposizione. Nella mia ricerca ho visto ottime recensioni di Lusoguer, ma non aveva più macchine. Abbiamo noleggiato quindi con Dscar, trovandoci benissimo e spendendo la metà rispetto ad altri preventivi che avevamo fatto.

 

Consigliamo di imbarcare i seggiolini auto direttamente dall’Italia, gratuitamente, piuttosto che noleggiarli visto che vi costerebbe quanto comprarne uno.

 

Vi proporranno di noleggiare anche la Via Verde, il corrispettivo portoghese del nostro telepass. Costa circa un euro al giorno, ma è molto comodo e vi permette di pagare i pedaggi direttamente sulla carta di credito con cui avete noleggiato la macchina.

 

piazza di Sagres Portogallo
Ai confini occidentali d’Europa, Sagres

 

QUANDO ANDARE IN PORTOGALLO CON BAMBINI

 

Il periodo migliore per visitare il Portogallo è inizio oppure fine estate, ma questo vale più o meno per tutte le mete in Europa. Noi siamo stati qui a Luglio e siamo stati divinamente.

Per farvi un esempio, si poteva stare tranquillamente in spiaggia sotto il sole, nel primo pomeriggio, senza ombrellone. E lo diciamo noi che siamo tre mozzarelline (Papà, Achi e Augu).

L’Algarve è sempre molto ventilato, cosa che vi permette di visitare anche in pieno giorno. Impensabile da noi in Italia, ad esempio.

 

bambini camminano in portogallo
Il clima ventilato permette di visitare le città in ogni momento della giornata

 

 

DOVE DORMIRE IN PORTOGALLO CON BAMBINI

 

In un viaggio on the road la scelta migliore con i bambini è sempre l’appartamento. Innanzitutto è un modo per abbattere i costi, facendo la spesa al supermercato e sfruttando la cucina per pranzi o cene. Poi è un modo per vivere più intensamente il paese in cui siete, vi sentirete dei veri locals. Potete trovare la sistemazione più adatta alle vostre esigenze sia su Booking che su Airbnb.

 

Suggeriamo di scegliere sistemazioni offerte da host privati. Questo per due motivi: il primo è che le abbiamo sempre trovate più curate, con più attenzioni verso l’ospite. Probabilmente perché il privato “vive” sulle recensioni positive e il passaparola, molto più di una catena di alberghi ad esempio. Secondo motivo sono sempre più attrezzate: spesso sono seconde case, con cucine ben fornite, giochi per bambini, in poche parole più autentiche e vissute.

 

 

QUANTI GIORNI PER VISITARE IL PORTOGALLO

 

Bella domanda, molto soggettiva. Per noi è importante vivere il viaggio senza corse e senza la frenesia di voler vedere ogni cosa ad ogni costo. Considerate che Lisbona era esclusa dal nostro itinerario, per noi per un viaggio on the road nel sud del Portogallo con bambini ci vogliono almeno 12 giorni.

Le distanze non sono lunghe fra una tappa e l’altra, ma l’Algarve ha tantissimo da offrire. Ogni stradina, ogni svolta, ogni scogliera, vi farà innamorare di più di questa terra.

 

bambini spiaggia Nazarè
Augusto contempla l’Oceano, Nazarè

 

 

PERCHÈ ORGANIZZARE UN VIAGGIO ON THE ROAD IN PORTOGALLO CON BAMBINI

 

Perché il Portogallo vi stupirà. Perché in poche ore di macchina il paesaggio cambia totalmente davanti ai vostri occhi. Perché un paese ospitale, con un clima fantastico, dove si mangia bene e la vita non costa molto.

Perché vivrete dei momenti con i vostri bimbi, che non dimenticherete mai.

 

 

Vi abbiamo convinto?

 

Nel prossimo articolo il nostro itinerario in Portogallo con bambini.

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: