Organizzare il viaggio

IMG_0263

Una cosa che adoro è la pianificazione del viaggio, che inizia quando la prossima destinazione è solo un piccolo punto su una cartina ed un’idea nella mia testa fino ad arrivare al giorno della partenza. Sin dal primo viaggio che ho fatto ho cercato di preparare minuziosamente tutto, inizialmente per riuscire a sfruttare al meglio i pochi giorni a disposizione in una grande città (Londra ad esempio) e poi con l’arrivo dei bimbi per ridurre al minimo gli imprevisti che sono sempre dietro l’angolo.

FAI DA TE O AGENZIA?

Io da sempre ho optato per la prima opzione, la soddisfazione nell’organizzare un viaggio da sé non ha prezzo, inoltre così potete personalizzarlo a seconda delle vostre esigenze e del vostro budget. Il rovescio della medaglia però è che necessita sicuramente di molto tempo, preparatevi ad ore e ore passate alla ricerca del volo più economico o dell’itinerario perfetto per non perdere alcuna attrazione lungo il cammino.

Detto questo non ho mai provato l’agenzia quindi non posso nemmeno sconsigliarvela.

SCELTA DELLA META

In genere parto già con un’idea ben precisa di dove andare e quindi di conseguenza cerco di adattare i giorni di ferie in base ai voli, ma è capitato anche di fare il contrario e scelgo la meta in base ai voli più economici e comodi; altre volte un pretesto per partire è andare a trovare amici che studiano o lavorano all’estero, altre volte ancora anche un libro, un film o una foto vista su Instagram possono diventare decisivi per la destinazione finale.

L’importante è prendere e partire!

“Mais les vrais voyageurs sont ceux-là suels qui partent pour partir, coeurs légers, semblables aux ballons, de leur fatalité jamails ils ne s’éncartent, et, sans savoir purquoi, dissent toujors: Allons!”

Le fleurs du mal – C. Baudelaire

STUDIO MATTO E DISPERATISSIMO

Una volta scelta la vostra meta inizia la preparazione al viaggio vera e propria, con infinite ricerche online alla ricerca del viaggio perfetto. Negli anni ho affinato molto questa abilità e ormai trovo quasi sempre quello di cui ho bisogno, di seguito vi elencherò gli strumenti che io utilizzo e che potranno servire anche a voi:

  • SKYSCANNER: è un motore di ricerca per voli aerei, potete selezionare l’aeroporto di partenza, quello di arrivo e i giorni in cui volete volare e vi mostrerà i prezzi di tutte le compagnie aeree che coprono quella tratta. Inoltre potete anche selezionare come data tutto il mese, se non avete vincoli di data per partire nei giorni in cui il biglietto costa meno, oppure se non avete una destinazione ben precisa potete indicare “ovunque” per lasciarvi ispirare dal momento.

3c054bb7166ffd4cc8a7da20fd113e1e  Dopo aver trovato il volo che mi interessa, io vado direttamente sul sito della compagnia aerea e prenoto da lì, a volte si risparmia e in ogni caso non ci sono intermediari da pagare per l’acquisto. C’è da dire infine che quasi mai il prezzo visto su skyscanner sarà il prezzo finale che andrete a spendere, sarà sempre qualcosina in più in base agli extra (bagagli, scelta del posto, commissioni varie) che andrete ad aggiungere.

  • BOOKINGEXPEDIAAIRBNB: preso il volo, la seconda cosa che faccio è prenotare il pernottamento. Mi affido a questi tre portali che ritengo molto validi e che offrono ampia scelta e varie fasce di prezzo. Inserite le date in cui volete soggiornare e usate i filtri per trovare la vostra sistemazione ideale. Una volta trovato una sistemazione che mi piace leggo qualche recensione sia direttamente sul portale sia su Tripadvisor, credo che oggi sia molto difficile o meglio sfortunato prendere una cantonata e ritrovarsi in una topaia rispetto a molti anni fa in cui si sceglieva quasi al buio!

3c054bb7166ffd4cc8a7da20fd113e1e Per scegliere dove dormire cerco solitamente un posto nel centro della città in modo da potermi spostare principalmente a piedi, credo sia la cosa più bella “perdersi” camminando in una città che non si conosce. Nei miei primi viaggi ho usato esclusivamente Booking, poi ho provato Expedia per gli Stati Uniti e lo preferisco se posso. Anche in questo caso comunque provate a vedere direttamente sul sito dell’albergo, potreste spendere meno o avere qualche extra.

  • GUIDA CARTACEA: semplicemente ne vado matto! Quando vado in libreria potrei rimanere ora davanti alla sezione delle guide turistiche, sognando e fantasticando solo leggendone i titoli; così quando vado da qualche parte la guida per me è un MUST, da usare per la preparazione, in loco e poi esporla orgogliosamente nella mia libreria. Feticismo per le guide a parte, le trovo uno strumento quasi indispensabile, le mie preferite sono le LONELY PLANET, le quali coprono quasi tutto il mondo ormai, seguite dalle ROUTARD (usata in abbinata alla Lonely negli States, veramente ben scritta e molto completa, pecca solo nella rilegatura poco solida).IMG_7816.JPG
  • WEB: prenotato volo e pernottamento inizia il bello! Dovete organizzare le varie giornate del viaggio in modo da sfruttarle al meglio. Sia che si visiti una città sia che si tratti di un fly&drive questa è una parte fondamentale perché il tempo non è mai abbastanza e le cose da vedere sono sempre tante! Personalmente mi piace pianificare nel dettaglio tutta la giornata, preparandomi delle alternative in base al meteo, in modo da saper sempre dove andare, ma in ogni caso ogni deviazione o imprevisto è ben accetto dato che solitamente è in quei casi che si passano i momenti più indimenticabili del viaggio.

3c054bb7166ffd4cc8a7da20fd113e1e Nel web c’è tutto, basta aver tempo e voglia di cercare! Troverete tutte le risposte alle vostre domande, ci sono blog, siti internet, forum che riguardano ogni cosa. Via via che parlerò delle destinazioni in cui sono stato vi suggerirò dei siti da consultare che in alcuni casi mi hanno davvero salvato.

3c054bb7166ffd4cc8a7da20fd113e1e Da quando viaggio con i miei figli, la pianificazione ha preso ancora più importanza, ho iniziato anche a selezionare una lista di ristoranti in cui poter mangiare già da casa così da non perdere tempo a cercarne lì al momento…quando i bimbi hanno fame possono diventare nervosi, mio figlio Achille in particolare!